Partner

Partner

Associazione Musei Altoatesini

L’ idea di fondare una associazione le avevano le rappresentanti e i rappresentanti dei musei meranesi, prima di tutti Astrid Schönweger e Sissi Prader del Museo delle Donne di Merano ed Elmar Gobbi del Museo Civico di Merano, sono stati fin dall’inizio i principali promotori dell’idea di questa associazione.

Ben presto si unirono anche altri operatori museali, come Siegfried de Rachewiltz per il Castel Fontana, Paulina Moroder del Museo della Val Gardena ecc. Tutti aspettavano da tempo questo primo passo per fondare un’associazione.

La stessa Assessora di allora raccomandò lei stessa di istituire l’Associazione in modo che la Provinci avesse un interlocutore anche presso i musei indipendenti dei Comuni.

Nel 2004 si tenne l’incontro ufficiale per fondare l’Associazione Musei Altoatesini presso il Museo delle Donne. La costituzione dell’associazione ha riunito le diverse espressioni dei musei in Sudtirolo.

L’associazione è stata fondata come rappresentanza apartitica e indipendente degli interessi dei musei altoatesini e si propone come piattaforma ufficiale per la soluzione comune dei problemi specifici dei musei.

2004 – 2013 l’associazione ha sede presso il Museo delle Donne di Merano e Sissi Prader ha gestito le attività in qualità di presidente onoraria per molti anni.

2013 è stato creato un Ufficio di direzione e la sede è stata trasferita presso la Ripartizione provinciale dei Musei in via Pascoli 2/A a Bolzano ed è stata dotata di ampi servizi per soci.

Oggi l’Associazione conta più di 50 soci tra musei privati e comunali.

International Association of Women’s Museums

Molti Musei delle Donne sono indipendenti, fondati principalmente grazie a iniziative private e spesso non sanno l’uno dell’altro. Tutti sono nati per sopperire alla scarsa presenza all’interno dei “normali” musei di tematiche legate alla storia delle donne e alla cultura delle donne. I primi sono “nati” negli anni Cinquanta negli Stati Uniti. Negli anni Ottanta nacque a Bonn il primo museo europeo e altri lo seguirono… A Merano siamo stati più o meno il 20° al mondo e il quinto in Europa.

Il nostro Museo delle Donne ha avuto sin dagli anni Novanta contatti con altri musei delle donne: ha ospitato mostre da Hittisau (A) e da Burgfarrnbach, vicino a Norimberga (D); nel 2000 ha iniziato un partenariato con il Museo del Senegal e ha avuto diversi contatti con iniziative del Museo delle Donne di Napoli (I) e di quello di Bonn (D).

Nel 2008 Sissi Prader e Astrid Schönweger hanno organizzato, in occasione del ventesimo anniversario del Museo, il I Congresso Internazionale dei Musei delle Donne, durante il quale per la prima volta si sono incontrate a Merano rappresentanti di 25 Musei delle Donne provenienti da cinque continenti.

Lascia un commento