Cosa mi posso aspettare in un museo delle donne?

 

Ci sono ca. 90 Musei delle Donne in tutto il mondo e ognuno è dedicato a un particolare tema, ma in comune hanno: i Musei delle Donne…

  •  …promuovono la percezione delle donne nella storia e nella cultura e sostengono il dibattito su tematiche legate al genere;
  • prendono una posizione a livello politico a favore della diversità, della sensibilità di genere e dell’inclusione sociale delle minoranze;
  • promuovono una prospettiva di genere specifica anche negli altri musei;
  • acquisiscono, conservano, esplorano, comunicano ed espongono testimonianze materiali e immateriali legate alle donne, alla loro storia, alla loro vita e alla loro cultura;
  •  …si basano sulla ricerca scientifica di genere;
  • mettono in pratica la comunicazione di genere;
  • sono partner attivi delle reti museali locali, nazionali e internazionali e delle correlate istituzioni culturali, scientifiche e sociali;
  • lavorano con vision/mission coerenti rispetto agli obiettivi, allo sviluppo strategico e alla partecipazione del pubblico al museo.

(Guida per la creazione e lo sviluppo di musei femminili e/o di genere da parte del gruppo di progetto She-Culture, luglio 2015, www.she-culture.com)


Cosa c’è da vedere al museo delle donne di merano?

Mostre temporanee

Nel museo, aperto tutto l’anno, oltre alle mostre permanenti offriamo, almeno una volta l’anno, una mostra temporanea. In queste mostre temporanee sono approfondite tematiche femminili e di genere e viene rappresentata la storia delle donne.

•   Trovate l’attuale mostra temporanea qui.

L’archivio completo delle mostre temporanee che il Museo ha ospitato negli ultimi anni, potete trovarlo qui
Alcune di queste mostre temporanee possono essere richieste e prese in prestito.

La vetrina dell’ospite

Prima ancora dell’inizio della mostra permanente troviamo all’interno del nostro Museo delle Donne una “vetrina dell’ospite”, una dimostrazione di come funziona il concetto di democrazia del Museo.

Non c’è UN solo modo di raccontare e non esiste LA storiografia oggettiva: l’esposizione della storia dipende dal punto di vista dell’osservatore. All’interno del Museo delle Donne è descritto solo un possibile punto di vista: questa vetrina apre nuove prospettive.

Non solo le collaboratrici del Museo, ma anche persone esterne – classi scolastiche, artiste e artisti, associazioni – sono invitati a confrontarsi con i ruoli di genere nella società.

Inoltre in questa vetrina si valorizza di volta in volta una donna ancora in vita, precorritrice per noi donne – nella vita professionale o in quella privata.

 

Manifestazioni varie

Relazioni, laboratori, convegni e seminari, ma anche teatro e manifestazioni di vario genere appartengono alla quotidianità del Museo delle donne – spesso anche come programma di contorno alle mostre del momento.

Il museo con la sua attività intende aumentare l’interesse e sensibilizzare alla storia delle donne, e alle pari opportunità e i diritti per le donne nella loro dimensione attuale. Per Merano, il Museo rappresenta un vivace centro culturale, in cui trovano spazio anche tematiche di tipo ecologico e sociale.

BIBLIOTECA SPECIALISTICA

La biblioteca del Museo delle Donne contiene una vasta collezione di letteratura specifica femminile, opere di riferimento, testi specialistici e tesi di laurea. Il supporto tecnico è offerto dall’Associazione Biblioteche del Sudtirolo http://www.provinz.bz.it/katalog-kulturgueter/it/default.asp. I testi sono riservati a un pubblico specializzato e sono consultabili anche attraverso un portale online.