La vetrina in prestito

Prima ancora dell’inizio della mostra permanente troviamo all’interno del nostro Museo delle Donne una “vetrina in prestito”, una dimostrazione di come funziona il concetto di democrazia del Museo.

Non c’è UN solo modo di raccontare e non esiste LA storiografia oggettiva: l’esposizione della storia dipende dal punto di vista dell’osservatore. All’interno del Museo delle Donne è descritto solo un possibile punto di vista: questa vetrina apre nuove prospettive.

Non solo le collaboratrici del Museo, ma anche persone esterne – classi scolastiche, artiste e artisti, associazioni – sono invitati a confrontarsi con i ruoli di genere nella società.

Inoltre in questa vetrina si valorizza di volta in volta una donna ancora in vita, precorritrice per noi donne – nella vita professionale o in quella privata.

  • l´Imperfetta – L´unicità della bellezza        
    I’mperfetta Project è la prima agenzia di moda inclusiva in Italia che mira ad abbattere i pregiudizi e a superare i modelli di bellezza imposti dai media e dalla moda. Propone “muse imperfette” che sanno trasformare le loro debolezze in veri e propri punti di forza. Sono donne che hanno qualcosa da dire, donne con […]